Cosa puoi fare / Aiutaci ad aiutare

/* */

Volontari in Guatemala

Volontari in Guatemala

Dopo mesi di formazione sui progetti e sulle realtà guatemalteche, inizia l’esperienza dei volontari AMKA in Guatemala.

l l’11 luglio il primo gruppo di 8 volontari è partito per raggiungere la comunità di Nuevo Horizonte, dove realizzerà il progetto di Teatro dell’Oppresso insieme al gruppo di donne Dejando Huellas e ai ragazzi della Scuola Popolare.

Il Teatro dell’oppresso ha l’obiettivo di fornire strumenti di cambiamento personale, sociale e politico attraverso il pensiero critico e il dialogo con le comunità, indagando sulla loro vita e identificando le cause di oppressione per agire in modo cosciente sul proprio futuro.

Il lavoro del gruppo verrà seguito da un videomaker che documenterà l’intero progetto per poi far conoscere la realtà della comunità anche in Italia.

Il 4 agosto altri 6 volontari AMKA li raggiungeranno in Guatemala. Il loro progetto sarà la realizzazione di un giornalino  scolastico nella scuola popolare di Nuevo Horizonte per stimolare i ragazzi ad esplorare argomenti e problematiche che favoriscono lo spirito critico attraverso il lavoro di gruppo e aiutarli a comprendere e utilizzare il linguaggio e gli strumenti specifici del giornalismo.

 

Sostieni il progetto di Teatro dell’Oppresso in Guatemala dona ora

Sosteni il progetto della Scuola Popolare di Nuevo Horizonte

 

In Guatemala è presente uno dei tassi di analfabetismo più elevati dell’America Centrale, solo il 69,1 per cento della popolazione sopra i 15 anni sa leggere e scrivere.

Anche in questo caso, i settori più svantaggiati sono la popolazione rurale, gli indigeni e le donne: sei donne indigene su dieci al di sopra dei quindici anni non sanno né leggere né scrivere.

In questo contesto, a partire dal gennaio del 2006, la comunità di Nuevo Horizonte ha dato inizio al progetto di “Scuola popolare”, che ha ottenuto il riconoscimento a livello statale, e che prevede l’accesso totalmente gratuito alla scuola media per oltre 110 giovani che altrimenti non avrebbero potuto proseguire gli studi.

A partire dal 2009, AMKA ha deciso di sostenere il progetto di educazione secondaria della “Scuola Popolare” che rappresenta la sola alternativa alla più classica scuola statale.

L’obiettivo è l‘auto sostentamento della scuola, questo perché i programmi scolastici, riconosciuti ma non sovvenzionati, sono interamente a carico della comunità stessa.

Con poco è possibile sostenere il diritto all’istruzione gratuita, la chiave dello sviluppo politico, sociale e economico!

 

Lascia un messaggio

*Name

e-Mail * (will not be published)

Sito web